Marzo 14, 2024

Sfidando i venti dell’economia

Immaginiamo un’equazione: moltiplichiamo il vasto panorama che caratterizza il mercato dei progetti di energia rinnovabile in Spagna per le fluttuazioni del prezzo dell’energia. Eleviamo questo valore alla potenza del contesto geo-economico che stiamo vivendo negli ultimi anni. Sappiamo che il risultato deve essere positivo se vogliamo che le aziende che investono nelle energie rinnovabili continuino ad investire in questo tipo di energia pulita e sostenibile, ma la realtà è che bisogna imparare a destreggiarsi sempre di più per garantire il successo del finanziamento dei progetti. 

Dal vortice dell’industria energetica, vorrei analizzare come le attuali condizioni economiche stiano modellando il contesto e ponendo sfide significative, in cui la redditività dei progetti non è garantita dai prezzi attuali dell’energia. Il loro declino, unito all’aumento dei tassi d’interesse – che sta determinando una curva ascendente mai vista prima -, sta avendo ripercussioni negative. Sebbene i contratti siano stati storicamente dei pilastri fondamentali della struttura finanziaria, la loro capacità di fornire una copertura completa è stata messa in discussione in uno scenario di continui cambiamenti. I flussi di reddito sono cambiati e i finanziatori del settore devono reinventarsi per trovare delle alternative.

Ed è in questo momento che la globalizzazione del project finance sta emergendo come una tendenza interessante. Per chi offre il finanziamento, un portafoglio completo è molto più interessante di un singolo progetto, in quanto offre un arco temporale con diverse fasi e diversi modelli di rischio in cui la diversificazione è la chiave fondamentale per un lavoro congiunto, tenendo sempre conto dei rischi normativi di ciascun Paese e delle relative aliquote fiscali, dei prezzi, della stipula di contratti garantiti a lungo termine, delle particolarità ambientali, sociali e di governance di ciascun progetto, ecc.

Ma il contesto non è l’unica cosa ad essere cambiata, anche gli attori tradizionali che forniscono finanziamenti stanno cambiando, e c’è una gamma sempre più ampia di attori a cui rivolgersi, dalle assicurazioni ai finanziatori boutique, dalle banche tradizionali ai fondi di private equity e altri fondi di investimento. Perchè sì, è un buon momento per investire nelle rinnovabili – investire in progetti redditizi e puliti lo è sempre – e c’è ancora interesse nel mercato.

Ma, naturalmente, potrebbe essere più interessante se tutte le parti si muovessero nella stessa direzione. Una regolamentazione chiara e concisa eviterebbe ostacoli burocratici, mentre incentivi fiscali e prezzi stabili dell’energia incoraggerebbero il mercato. In Spagna abbiamo piena fiducia nella riforma dell’energia elettrica, che unita alla nostra abbondanza di sole, rende il nostro Paese una grande attrazione per questi progetti, ma vogliamo che sia così anche per il resto d’Europa e del mondo.

In un mondo in cui soffiano forti venti economici, la sua prospettiva non è solo un invito all’azione, ma anche un promemoria della necessità di evolvere il modo in cui finanziamo e gestiamo l’energia di domani. Per il nostro bene e per quello del pianeta.

María Puente, direttore finanziario di BNZ

 

Related news

16 Luglio 2024

Meet the Team – Irene Alonso

Read More

14 Giugno 2024

L’inaugurazione dei primi impianti fotovoltaici del portafoglio di BNZ a Cadice, Spagna, sui media

Read More

10 Giugno 2024

BNZ inaugura due impianti fotovoltaici da 74 MW a Cadice (Andalusia)

Read More