Dicembre 5, 2022

Meet the Team – Maria Luisa Medina

MEET THE TEAM

  1. Qual è il tuo ruolo in BNZ?

Il mio ruolo in BNZ, in qualità di Financial Controller, consiste nell’effettuare controllo esaustivi sulla situazione finanziaria e nel fornire un contributo rispetto ai possibili rischi futuri che potremmo incontrare.

  1. Da quanto tempo lavori nel settore delle energie rinnovabili?

Lavoro nel settore dell’energia solare ed eolica da circa 7 anni.

  1. Come pensi che sia cambiato il settore in questi anni?

Da molto tempo ormai il settore delle rinnovabili aiuta la società a raggiungere diversi risultati  grazie generazione idroelettrica, eolica e solare. L’energia rinnovabile è cresciuta costantemente negli ultimi tempi, con l’eolico onshore e il fotovoltaico che sono stati i settori in più rapida espansione negli ultimi anni.

Anche l’agrivoltaico sta giocando un ruolo fondamentale nel settore, rendendo l’agricoltura e la coltivazione dei terreni compatibili con l’energia fotovoltaica.

  1. Quali sono le principali sfide per il settore nei prossimi anni? E nel lungo periodo?

Nel breve, medio e lungo termine, stiamo vedendo come il prezzo dell’elettricità dipenda in larga misura dal prezzo del gas, essendo un sistema marginale a fronte della capacità di produzione giornaliera.

La Spagna, e l’Europa, stanno affrontando una sfida importante: il prezzo del gas, che è il motivo per cui il market pool è salito alle stelle. Dal mio punto di vista, la soluzione è semplice: aumentare gli investimenti in energia verde per alleviare la crisi energetica e climatica.

  1. Che cosa distingue BNZ dai suoi concorrenti?

BNZ dispone di un team multidisciplinare con elevate competenze nel settore energetico. Non siamo solo un team appassionato e impegnato, ma abbiamo anche obiettivi e soluzioni chiare, poiché siamo il “dream team” della transizione energetica.

  1. Come vede BNZ tra 5 anni?

BNZ continuerà a promuovere la transizione energetica e il “dream team” continuerà a lavorare sodo per accelerare la decarbonizzazione.

  1. Quali Paesi stanno compiendo maggiori sforzi per l’energia fotovoltaica?

Per esempio, vediamo che la Germania è il Paese europeo con la maggiore capacità fotovoltaica installata e, nonostante non sia un Paese soleggiato, il settore delle energie rinnovabili viene sovvenzionato per renderlo più redditizio. Non possiamo non citare la Spagna e tutti gli sforzi che ha compiuto in questi anni. Sono sicura che presto saliremo sul podio europeo.

  1. Cosa chiederebbe alla pubblica amministrazione per promuovere questo tipo di energia pulita?

La pubblica amministrazione ha un ruolo importante nel semplificare e accelerare i permessi e le scadenze per i progetti rinnovabili. Per questo chiederei loro di analizzare il ruolo delle energie rinnovabili dal loro punto di vista in quanto pubblica amministrazione e come si possa aiutare i contribuenti in termini di costi. Ci sono migliaia di soluzioni per mitigarli. Una di queste, ad esempio, sarebbe l’implementazione di una maggiore capacità rinnovabili per quelle attività di manutenzione e servizio che sono ricorrenti per i cittadini. In questo modo risolveremmo i problemi dei costi di manutenzione.

  1. Cosa fa ogni giorno per ridurre il suo impatto ambientale?

Vivo a Madrid e uso sempre i mezzi pubblici. Ultimamente ho l’abitudine di confrontare i tempi di percorrenza a piedi con quelli dei mezzi pubblici (autobus o metropolitana). Se la differenza è di 15 minuti, scelgo di camminare. Inquino meno ed evito di essere sedentaria nella mia vita quotidiana.

 

In pillole

  • Un hobby: passare del tempo al mare. Mi piacciono molto gli sport acquatici come la vela e le immersioni, e vivendo a Madrid gioco molto a tennis.
  • Un Paese da visitare: Israele e Marocco.
  • Una città in cui vivere: Non un tipo preciso, ma so qual è il posto migliore del mondo e dove di solito vado a staccare la spina, è un villaggio di contadini e pescatori sulla costa tropicale europea, chiamato Calahonda.
  • Un animale: Il delfino
  • Un film o una serie TV: Il ragazzo che catturò il vento
  • Un libro: Saggi come quelli di Yuval Noah Harari e libri gialli. Il mio scrittore spagnolo preferito è Juan Ramón Gómez Jurado.
  • Un tipo di cucina: Quella mediterranea. C’è un cibo che mi affascina. “Blanco es, la gallina lo pone, con aceite se fríe y con pan se come”. Se volete sapere cos’è, visitate il link di Filiberto in “Incontra il team” e guardate cosa sta mangiando.
  • Un colore: il blu

 

 

Related news

03 Gennaio 2023

Agrivoltaico, la combinazione perfetta per il vero boom dell'energia solare

Read More

06 Settembre 2022

Il portfolio solare spagnolo di Glennmont entra in fase di realizzazione

Read More

01 Agosto 2022

Ibridazione energetica: il meglio dei due mondi

Read More